La Spending Review di Cimino - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Mercoledì 20 Novembre 2019  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

La Spending Review di Cimino

Piazza Armerina, 08/08/2012 -

Il caldo torrido di questi giorni ci ricorda che sta per arrivare l`appuntamento annuale con il Ferragosto e che i festeggiamenti in onore di Maria Santissima delle Vittorie sono entrati nel vivo.

L`amministrazione comunale ha già dato alle stampe il ricco programma estivo, sono state effettuate le selezioni per cavalieri, dame, ancelle e figuranti vari che daranno vita alla 57^ edizione del Palio dei Normanni e naturalmente sono cominciate anche le polemiche attorno alla macchina organizzativa.

Il popolo piazzese, strangolato, come e più degli altri, dalla crisi e preoccupato dal clima di incertezza che lo opprime ogni giorno, è rimasto allibito dall`opulento coniglio che il mago Cimino, il festaiolo assessore che si contraddistingue da sempre per sobrietà e competenza, è riuscito a tirare fuori dal suo fantasmagorico cilindro.

Anche se Piazza Armerina sta vivendo un periodo di vacche magre per le casse comunali, il buon Calogero Cimino è riuscito lo stesso a raggranellare un discreto gruzzoletto da dilapidare per l`agosto armerino. Poco importa che la Città sia ridotta a un letamaio, mai così sporca, maleodorante e degradata, non importa che per fare cassa si sguinzaglino selvaggiamente vigili urbani ed ausiliari della sosta, non importa che ad oggi non si sia nemmeno approvato il bilancio di previsione 2012 e che l`amministrazione agisca ancora e scandalosamente in dodicesimi: l`importante sarà spararsi qualche soldino, con buona pace di tutti.

Questa, ringraziando Iddio, sarà l`ultima festa organizzata da Cimino perché, per fortuna, gli anni passano e questa sgangherata squadra il prossimo anno andrà a casa; per cui c`è da scommetterci che non si baderà a spese pur di colpire l`opinione pubblica.

In un periodo in cui la gente è obbligata a rinunciare alle ferie, in cui ci sono famiglie che fanno fatica a reperire i beni di prima necessità, in cui l`angoscia per il futuro attanaglia il mondo intero, ecco il buon Cimino dilapidare centinaia di migliaia di euro per fare festa e per aprire la campagna elettorale della primavera 2013.

Ed ecco dunque snocciolare 21mila euro per il concerto della Tatangelo, più di 5mila euro per quello di Mengoli, quasi 5mila per i due veterinari che vigileranno sui cavalli del Palio. Poi tra Palio, festa religiosa, illuminazione, fuochi d`artificio, contributi, concertini e commedie varie i costi saliranno vertiginosamente e si riveleranno un vero salasso per le striminzite casse del Comune.

Mentre in tutta Italia si parla insistentemente di spending review come unica soluzione per tentare il recupero, a Piazza Armerina si continua a spendere e a spandere alla faccia della crisi, alla faccia del Governo ed alla faccia dei piazzesi.

Mauro Farina


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it